Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il presidente del CONI Luna: «Il ritorno all’evento fieristico di settore tra i più importanti al mondo è una conferma di quanto sosteniamo da anni e cioè che nelle Marche lo sport è turismo, un'opportunità di sviluppo per il nostro territorio. Grazie alla Regione Marche che ci ha voluto ancora una volta suoi ospiti»

Bit Luna 2Il Coni Marche torna per il terzo anno consecutivo alla Bit di Milano. Il presidente del Comitato regionale, Fabio Luna, ha presentato oggi pomeriggio, all'appuntamento fieristico tra i più importanti del settore turistico, i grandi eventi sportivi nazionali ed internazionali che si svolgeranno sul territorio marchigiano nel 2018. Ospite al padiglione della Regione Marche, Luna ha ringraziato per l’opportunità offerta al CONI anche quest’anno. «La Regione ci ha voluti suoi ospiti alla Borsa internazionale del turismo, condividendo quella che è da sempre una nostra convinzione e cioè che nelle Marche lo sport è turismo ha affermato il presidente del Comitato regionale, Fabio Luna –. Niente come lo sport è in grado di essere un’opportunità di sviluppo delle attività turistiche della regione e, di conseguenza, motore di crescita economica».

Il calendario sportivo 2018 si presenta per le Marche, ancor più degli anni precedenti, fitto di manifestazioni internazionali e nazionali che faranno da richiamo per centinaia di migliaia di persone da tutto il mondo, tra atleti, accompagnatori, tecnici, addetti ai lavori e spettatori. Tra manifestazioni di maggior rilievo, 43 eventi tra quelli di carattere nazionale ed internazionale. Molte conferme, numerose new entry per una regione che ha ormai consolidato il suo ruolo di perfetta location di eventi sportivi di alto livello, tanto per la qualità degli impianti quanto per le sue capacità organizzative e di accoglienza e ancora per la sua capacità di trasformare la permanenza nelle Marche di atleti e spettatori per il periodo delle gare in una vera vacanza.

Ad essere presentati dal presidente Luna, in particolare, i Campionati Italiani Assoluti e Campionati Italiani Master di Atletica Leggera (16-18 febbraio e 23-25 febbraio, Palaindoor, Ancona); la Tirreno-Adriatico – la corsa dei due mari (10-13 marzo da Foligno a San Benedetto del Tronto, toccando Colmurano, San Ginesio, Gualdo, Penna San Giovanni, Sarnano, Montelupone, Morrovalle, Porto Recanati, Osimo, Filottrano, Offagna, Jesi, Ostra, Fano, Porto d'Ascoli); Europa Cup Internazionale Laser/Vela (31 marzo-03 aprile, Ancona); FIG Rhythmic Gymnastics World Cup (13-15 aprile, Adriatic Arena di Pesaro); Maratona Internazionale ColleMar-athon (6 maggio, Barchi/Fano); Giro d’Italia di ciclismo (16-17 maggio 2018, Assisi/Osimo-Osimo/Imola); Campionato del mondo Compak Sporting – Tiro a Volo (23-26 agosto, Tavullia). Presenti anche il presidente onorario del CONI e capo segreteria della presidenza della Regione, Fabio Sturani, Annibale Montanari della Collemarathon, Lino Secchi, presidente della Federciclismo, Giannantonio Crisafugli, consigliere nazionale della Federciclismo, Emanuela Maccarani, ct della Nazionale di ginnastica ritmica, Filippo Colombo, direttore dell’Adriatic Arena, il sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni, il sindaco di San Costanzo, Margherita Pedinelli e l’assessore allo Sport del Comune di Mondolfo, Giovanni Ditommaso.

Bit lunaDunque, un carnet ricco di appuntamenti che negli anni è diventato più che un’eccezionalità un’abitudine per il territorio. «A chi è del settore non stupirà un’agenda tanto densa di manifestazioni – premette il presidente del CONI, Fabio Luna . Infatti le Marche, da sempre, sono terra di sport. Non solo perché la regione ha dato, e continua a dare, i natali a grandi campioni, ma anche per la qualità dei suoi impianti e per la capacità organizzativa delle istituzioni e degli operatori sportivi locali. Senza dimenticare la vivacità del suo movimento sportivo di base, il livello più importante per raggiungere risultati di vertice, sia sui campi di gara sia nella dirigenza. Tutti aspetti che hanno reso le Marche, in più di un’occasione, protagoniste della scena sportiva internazionale. Un risultatoprosegue costruito con lungimiranza ed impegno e che oggi rappresenta un valore anche in termini di turismo e sviluppo economico».

Nel corso della giornata sono stati presentati anche gli eventi sportivi paralimpici nazionali ed internazionali dal presidente del CIP, Luca Savoiardi, e da Nelio Piermattei della società Anthropos.

Bit platea

Bit 2

Bit 1