Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

I risultati dell’indagine saranno illustrati nel convegno che si terrà venerdì 23 marzo, alle 9, alla Rotonda a Mare di Senigallia

Il presidente del CONI Marche Luna: «I numeri elaborati dagli esperti ci hanno confermato ciò di cui eravamo convinti da tempo: che lo sport è un valore aggiunto per lo sviluppo della regione e che il connubio tra sport e turismo rappresenti un fattore di sviluppo e di progresso»

Bit Luna 2

 

“Più sport, più turismo”. Non uno slogan, ma una tesi confermata e supportata dai dati. L’equazione secondo la quale un territorio in grado di ospitare eventi sportivi di rilievo viva ricadute economiche positive nei settori legati all’accoglienza: alberghi, ristoranti, pubblici esercizi è stata dimostrata da uno studio scientifico condotto da una società specializzata, spin off dell’Università Politecnica delle Marche, e promosso da CONI Marche, con il sostegno della Regione Marche che da anni sono convinti dell’importante connubio tra sport e turismo. Non a caso la Regione Marche per la prima volta ha inserito nel suo Bilancio un nuovo capitolo di spesa intitolato proprio “Sport e Turismo”, nel quale è contenuta l’idea di fare degli eventi sportivi un momento di promozione turistica del territorio. Il CONI Marche, dal canto suo, è da sempre convinto che lo sport rappresenti un aspetto imprescindibile per ogni società quale fattore di sviluppo economico e sociale, dunque quale elemento capace di migliorare la vita delle persone e di una comunità in termini di benessere, salute e progresso. Oggi il CONI Marche può ribadire questa convinzione con la forza dei numeri.

I risultati dell’indagine - che vanta la supervisione scientifica del professore Gian Luca Gregori, docente alla facoltà di Economia “Giorgio Fuà” di Ancona e pro rettore dell’Università Politecnica delle Marche - saranno presentati in un convegno venerdì 23 marzo, a partire dalle 9, alla Rotonda a Mare di Senigallia.

All’evento, durante il quale si svolgerà anche una tavola rotonda, parteciperanno rappresentanti istituzionali, docenti, dirigenti sportivi, società sportive e specializzate nel settore dell’organizzazione di eventi sportivi, provenienti anche da fuori regione per un confronto sul tema e sulle best practise del settore sport e turismo.

LO STUDIO. La ricerca ha preso in esame alcuni i maggiori eventi sportivi a carattere internazionale tenutisi nelle Marche nel 2016, rilevando il numero delle presenze sul luogo dell’evento in prossimità e durante i giorni della manifestazione, la spesa pro capite delle presenze legate all’evento sportivo, l’ammontare degli investimenti in termini di adeguamento degli spazi e delle infrastrutture sportive, compreso il lavoro degli eventuali appalti, le opportunità occupazionali, stabili e/o temporanee, cioè proseguite oltre la manifestazione e/o legate e finalizzate al solo e specifico evento.

I risultati confermano, e saranno illustrati nel dettaglio il 23 marzo, che le ricadute economiche generate dagli eventi sportivi sono state positive, anche a fronte dei costi sostenuti dalle amministrazioni locali, che possono definirsi più investimenti che spese, e che dunque l’organizzazione e lo svolgersi di manifestazioni sportive di rilievo rappresenta un valore aggiunto per il territorio. «Valore aggiunto anche in termini di promozione turisticaafferma il presidente del CONI Marche, Fabio Lunaperché le Marche, location ideale per manifestazioni sportive di altissimo livello grazie ad impianti tra i migliori d’Italia, diventano una meta ideale per trasformare la permanenza di sportivi, delle loro famiglie, degli accompagnatori nonché degli spettatori in una piacevole vacanza, grazie alla bellezza dei suoi paesaggi e delle sue città, alla ricchezza dell’offerta turistica ed enogastronomica. Questo era anche ciò che volevamo dimostrare con questo studio cheaggiunge Lunavuole essere anche uno strumento per migliorare le politiche di progettazione di eventi sportivi integrati con il sistema turistico regionale, anche in un'ottica di destagionalizzazione del turismo, costruendo un flusso continuo di persone dirette nelle Marche. Grazie ai dati fornitici dalla ricerca potremo mettere a sistema di tutte le informazioni raccolte per implementare ancora le opportunità di organizzazione e svolgimento di ulteriori manifestazioni sportive di grande richiamo in regione».

Il PROGRAMMA DELL’EVENTO.

Ore 08.45 ACCREDITAMENTO

ore 09.00 SALUTI

Maurizio Mangialardi Sindaco di Senigallia, Presidente ANCI Marche

Luca Ceriscioli Presidente Regione Marche

Fabio Luna Presidente CONI Marche

ore 09.30 PRESENTAZIONE RAPPORTO MARCHE - EVENTI SPORTIVI

E “TURISMO ALLARGATO”: NUOVE TRAIETTORIE EVOLUTIVE

Gian Luca Gregori docente della Facoltà Economia, Pro-rettore Università Politecnica delle Marche

ore 10.00 BUONE PRATICHE ED ESPERIENZE NAZIONALI:

L’esperienza Varese Sport Commission - Michele De Vita Segretario generale Camera Commercio Ancona

Tecniche di marketing per un posizionamento internazionale - Lorenzo Succi Direttore UniRimini

Dati, analisi e trend turismo sportivo in Italia - Sandro Billi Centro Studi Turistici Toscana

ore 11.00 COFFEE BREAK

ore 11.15 PROIEZIONE VIDEO DI EVENTI SPORTIVI A VALENZA TURISTICA NELLE MARCHE

ore 11.30 INTERVENTI

ore 12.30 TAVOLA ROTONDA: VALUTAZIONI E PROPOSTE PER LE MARCHE

Nazareno Franchellucci Sindaco Porto Sant’Elpidio

Moreno Pieroni Assessore Regionale al Turismo

Massimiliano Polacco Vice Presidente Camera di Commercio Ancona con delega al Turismo

Giuseppe Scorzoso Presidente Regionale FIDAL, Vice Presidente CONI Marche

Fabio Sturani Delegato del Presidente Comitato Regionale per lo Sport

Leggi il programma dettagliato