Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il progetto CONI-Regione-Asur per il potenziamento dell’attività motoria e l’orientamento sportivo nelle scuole primarie è partito lo scorso gennaio.

In un'esercitazione pratica, gli alunni dell'I.C “Ricci” di Agugliano hanno mostrato com'è possibile apprendere anche senza stare seduti per ore ai banchi

 

Scuola in movimento 8

 

Imparare le addizioni e le sottrazioni saltando o la scala musicale con il gioco de “L'acchiappa note” o ancora arricchire il proprio lessico linguistico usando i gesti ed i mimi. Sono solo alcuni esempi del nuovo metodo educativo-sportivo “Scuola in movimento”, uno dei tre moduli di cui è composto il progetto “Marche in movimento con lo sport di classe” per il potenziamento dell'educazione fisica e dell'attività motoria nelle scuole della regione. Un assaggio di quanto bambini e ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti, fanno all'interno del progetto è stato mostrato l'altro giorno (giovedì 26 aprile) all'I.C. “Ricci” di Agugliano. A fare gli onori di casa la dirigente scolastica, Maria Alessandra Bertini.

L'incontro, dal carattere regionale, aveva proprio l'obiettivo di mostrare, tramite esercitazioni pratiche, ai promotori del progetto - CONI Marche, Regione Marche, Asur Marche e Miur, con la collaborazione del Comitato paralimpico (CIP) e del Centro Sportivo Italiano (CSI) - come “Scuola in movimento” si traduce poi nella realtà.

“Scuola in movimento” è il modulo rivolto alle prime classi e prevede attività motoria in orario curriculare per 20-30 minuti al giorno proponendo in modo attivo, attraverso il movimento, l’insegnamento delle tradizionali materie scolastiche (es. geometria, inglese, matematica, geografia, italiano, scienze). Il numero di classi coinvolte in tutte le Marche è 370. L'attività è partita lo scorso gennaio e si concluderà il prossimo giugno.

Nell'occasione sono stati consegnati alla scuola i kit “Scuola in movimento”, dei cofanetti contenenti dei brevi manuali con gli esercizi da proporre agli alunni a seconda delle materie di insegnamento e degli strumenti, ad esempio materassini, a supporto delle esercitazioni.

Scuola in movimento 5«Con il progetto “Marche in movimento con lo sport di classe” si potenzia l'attività motoria delle scuole attraverso i fondi regionali per la prevenzione, perché sappiamo che fare sport migliora la salute di un individuo, ma ancora questa certezza non è diventata la prassi all'interno del sistema scolasticoha affermato il presidente del CONI Marche, Fabio Luna –. Il progetto, grazie a questo ulteriore finanziamento, ha aperto la possibilità anche agli alunni classi prime, seconde e terze della scuola primaria di fare attività motoria e sportiva, supportati da tutor laureati in Scienze motorie, mentre prima questo era previsto solo per per le quarte e le quinte. Queste ultimeha continuato, con il coinvolgimento delle federazioni sportive, possono da quest'anno fare anche orientamento allo sport, provando specialità differenti. In questa scuola è stato proposto per quest'anno, ad esempio, il basket».

«Si è trattato di un investimento importante per la Regione, quasi 2 milioni di euro ha sottolineato il rappresentante di Palazzo Raffaello, Fabio Sturani –. Tutte le scuole che hanno chiesto di aderire sono state finanziate. Del resto siamo convinti che investire sulla scuola e sul futuro sia il modo migliore di spendere i soldi pubblici».

Un ringraziamento particolare è stato rivolto agli insegnanti dalla referente per l'Ufficio scolastico regionale delle Marche, Michelangela Ionna. «Senza di voi ed il vostro coinvolgimento questo non sarebbe stato possibile. Avete dimostrato sensibilità per l'attività motoria e per gli stili di vita attivi. Avete colto con entusiasmo e dedizione tutte le proposte che sono arrivate con questo progetto».

Rivolto ai ragazzi il presidente del CSI Marche, Tarcisio Antognozzi: «Siete gli ambasciatori dei corretti stili di vita e della vita attiva verso i vostri genitori ed i vostri fratelli, portate quello che imparate a scuola nelle vostre case. “Scuola in movimento” deve diventare un patrimonio della scuola marchigiana ed italiana. Quando non ci sarà più bisogno del progetto significherà che i principi ed i metodi della vita attiva saranno ormai parte integrante della nostra cultura».

A lavorare a stretto contatto con i ragazzi ed i loro insegnanti, Alessandro Squartini, coordinatore regionale del progetto. «State vivendo una bellissima opportunità che ancora non tutti gli alunni marchigiani hannoha ricordato ai ragazzi . È il primo passo per poter crescere bene ed in salute. Sfruttate al massimo questa occasione».

Il referente del Cip, Tarcisio Pacetti, ha sottolineato come il progetto “Scuola in movimento” è rivolto anche agli studenti con disabilità. «È un progetto realmente inclusivo».

 Scuola in movimento 10

SCHEDA E NUMERI DEL PROGETTO “MARCHE IN MOVIMENTO CON LO SPORT DI CLASSE”

Le attività di “Marche in movimento con lo sport di classe” sono partite lo scorso 10 gennaio e termineranno il prossimo 9 giugno.

Il progetto ha visto un investimento complessivo di 1.108.400 milioni per il primo anno di attività (oltre 1,8 milioni per i due anni scolastici), di cui oltre la metà sostenuto dall'Asur Marche (711.400 euro) attingendo al Fondo prevenzione. Altri 145 mila euro sono stati stanziati dalla Regione e 252mila euro dal CONI e dal Miur.

Soggetti promotori: CONI, Miur, Regione Marche, Asur Marche, CIP, CSI, Federazioni sportive nazionali

Soggetti partecipanti: 1925 classi della Scuola Primaria della regione

IL PROGETTO È SUDDIVISO IN TRE MODULI:

  • SPORT DI CLASSE: 1 ora alla settimana di attività motoria e sportiva dalla I alla V classe con TUTOR, laureato scienze motorie che affianca insegnante di ruolo. Num. Classi coinvolte 1925;

  • SCUOLA IN MOVIMENTO: Rivolto alle prime classi; attività motoria in orario curriculare per 20-30 minuti al giorno di movimento proponendo in modo attivo, attraverso attività motoria l’insegnamento delle materie curriculari (es. geometria, inglese, matematica, geografia, italiano, scienze). Num. Classi coinvolte 370

  • ORIENTAMENTO SPORTIVO: 1 ora alla settimana aggiuntiva di attività sportiva per le IV e V classi, previste 2-3 discipline sportive a rotazione (es. atletica, ginnastica, pallavolo ecc…) fatta con TUTOR indicati dalle Federazioni sportive. Num. Classi coinvolte 751. Num. Fed. Sportive coinvolte 12: Pallacanestro, Taekwondo, Rugby, Scherma, Bocce, Canottaggio, Ciclismo, Palla-tamburello, Atletica, Pallavolo, Calcio e Ginnastica.