Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Oltre 600 alunni delle scuole primarie marchigiane coinvolti nel progetto CONI Marche-Regione-Asur per il potenziamento dell’attività motoria e per l’orientamento sportivo hanno dato prova di quanto imparato durante l'anno scolastico

Il presidente del CONI Marche, Luna: «I volti felici dei bambini e l'impegno che hanno messo negli esercizi ci dicono che il progetto è importante e valido»

 

MinM 4

 

Una mattinata di grande festa, divertimento e naturalmente tanto sport, questa mattina, per la giornata conclusiva di “Marche in movimento con lo sport di classe”, l'innovativo progetto di potenziamento dell'attività motoria nella scuola primaria promosso e finanziato da CONI e Regione Marche, attraverso i fondi Asur Marche, per circa un milione di euro, e che vede la collaborazione di Miur, Comitato paralimpico (CIP) e Centro Sportivo Italiano (CSI). Oltre 600 i bambini provenienti dalle scuole elementari di tutta la regione, una scuola in rappresentanza di ogni provincia, che dalle prime ore della mattina sono scesi in campo ad Ancona - tra Palaindoor, “Italico Conti” e “Nelson Mandela” - cimentandosi nei giochi e negli esercizi imparati durante un anno di progetto grazie ai loro insegnanti ed ai tutor del CONI. Tutto all'insegna del divertimento più che dell'agonismo: non a caso tutti i bambini sono stati premiati con le medaglie di “Marche in movimento con lo sport di classe” al termine della manifestazione.

I volti felici e sudati dei bambini e quelli soddisfatti degli insegnanti nonché la voglia manifestata di riprendere l'attività il prossimo anno scolastico sono stati il segno evidente dei risultati importanti e positivi raggiunti dal programma, unico in Italia. I dati scientifici saranno poi divulgati in un prossimo convegno, frutto dei monitoraggi effettuati da CONI e CSI.

MinM 3«È un'emozione vedere i bambini così contenti e così coinvolti nell'esecuzione degli esercizi appresi durante questi mesi di attività afferma il presidente del CONI Marche, Fabio Luna. È in momenti come questi che puoi comprendere la cifra esatta di quanto un progetto sia valido o meno. Ed oggi abbiamo assistito solo ad una minima parte di ciò che è accaduto durante quest'anno scolastico in regione, se si considera che le classi coinvolte in tutte le Marche sono state quasi 2.300 classi. Un progettoaggiunge Lunache è stato possibile grazie al sostegno ed alla collaborazione della Regione Marche, che ha finanziato buona parte del programma attraverso il fondo prevenzione dell'Asur, a cui va il mio ringraziamento insieme a quello che rivolgo a tutti gli altri partner di “Marche in movimento con lo sport di classe”».

Presenti alla manifestazione, oltre presidente del CONI Marche, Fabio Luna, il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, il direttore generale dell'Asur Marche, Alessandro Marini, il direttore dell'Ufficio scolastico regionale delle Marche, Marco Ugo Filisetti, Tarcisio Pacetti per il Comitato paralimpico delle Marche, Alessandro Squartini in rappresentanza del Centro sportivo italiano delle Marche, il vice presidente vicario del CONI Marche, Giovanni Torresi, il presidente del Comitato regionale della Fidal Marche, Giuseppe Scorzoso, padrone di casa al Palaindoor e componente di Giunta CONI, il delegato del CONI Point di Pesaro-Urbino, Alberto Paccapelo, Maria Teresa Raccioppo, responsabile nazionale del progetto “Sport di classe”, dell'ufficio Strategia e Responsabilità sociale del CONI, la presidente del Consiglio comunale di Ancona, Susanna Dini. Presenti anche molti presidenti e vice presidenti delle Federazioni aderenti al progetto.

MinM 7

Quello di stamattina è stato un momento di divertimento ma anche di condivisione e di socializzazione per i bambini che hanno potuto incontrarsi e confrontarsi con i loro coetanei provenienti da tutte le Marche, accomunati da quest'esperienza unica in Italia. Giunto alla sua seconda edizione, dopo l'avvio sperimentale nell'anno scolastico 2017/2018, il programma ha visto coinvolte 2.290 classi delle scuole elementari delle Marche (dalla I alla V) - praticamente il 70% delle classi di tutte le Marche - ed oltre 45mila alunni che si sono cimentati - insieme ai loro insegnanti debitamente formati (320 in tutta la regione), e a 240 tutor specializzati - nelle attività proposte dal progetto. Ovvero “Sport di classe”, un'ora alla settimana di attività motoria e sportiva dalla I alla V classe con tutor, laureati in Scienze motorie, che hanno affiancato gli insegnanti di ruolo nello svolgimento degli esercizi; “Scuola in movimento”, il modulo rivolto alle prime classi e che prevede attività motoria in orario curriculare per 20-30 minuti al giorno per l'apprendimento tramite il movimento, delle tradizionali materie scolastiche (es. geometria, inglese, matematica, geografia, italiano, scienze) e “Orientamento sportivo”, ovvero un'ora alla settimana aggiuntiva per le IV e le V di attività sportiva condotta da tutor indicati dalle Federazioni sportive. È così che i bambini delle elementari quest'anno hanno potuto conoscere e provare 20 diversi sport: Vela, Pugilato, Taekwoondo, Canoa-Kayak, Rugby, Arrampicata, Pallacanestro, Pallavolo, Bocce, Ginnastica, Golf, Sport invernali, Tamburello, Scacchi, Tennistavolo, Calcio, Atletica, Ciclismo, Scherma, Hokey.

MinM 5

Alle 12:30 sulle note di “We are the champions” dei Queen diffuse su tutto il campo da rugby “Mandela”, i bambini si sono salutati orgogliosi delle loro medaglie al collo.

Presenti alla festa regionale per rappresentare la propria provincia: la scuola Socciarelli di Ancona per la provincia di Ancona; l'I.C. Grottammare, plesso Ischia per la provincia di Ascoli Piceno; la scuola “Martiri della Resistenza – Rodari Marconi” di Porto Sant'Elpidio per la provincia di Fermo; la scuola “Anna Frank” di Macerata per la provincia di Macerata e l'I.C. “Nuti” - plesso “Rodari” di Fano per la provincia di Pesaro-Urbino.

 

 

 

 

MinM 8

 

FestaMinM 2

 

MinM 6

 

MinM 9