Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

20191005 161939Si è conclusa domenica 6 ottobre, con uno spettacolo di Mohamed Ba, la 14^ edizione della Cuccu-run organizzata dal Circolo Acli di Cuccurano. Infatti quest’anno la Cuccu-run ha ampliato gli orrizzonti e le finalità. Oltre al contesto sportivo in cui si svolge sono stati trattati i temi dell’alimentazione e dell’immigrazione, temi su cui far riflettere. Con lo spettacolo “Il riscatto” l’artista Senegalese, da 20 anni in Italia, ha cercato di rappresentare il dramma vissuto dai tanti immigrati, che raggiungono le coste italiane via mare.

Mentre venerdi 4 ottobre si è tenuto un incontro dal titolo “Agricoltura biologica e alimentazione sostenibile” tenuto dalla professoressa Elena Vigano e con testimonianze di alcuni produttori del biologico del territorio.

Sabato 5 ottobre l’evento ha vissuto il suo momento di maggiore intensità con l’ormai classica podistica Memorial “Giuseppe Burrai”, 9^ Edizione, con 180 iscritti. Tra i partecipanti anche il Campione nazionale degli 800 metri Simone Barontini mentre la competitiva è stata vinta da Oussey Fall Diop dell’Asd Stamura Ancona, per le donne la prima classificata è stata Maria Firmani sempre della Stamura Ancona. Altri 110 iscritti hanno partecipato alle camminate di nordik walkin e quella a 6 zampe. Mentre la corsa per i più piccoli delle scuole primarie ha visto presenti 230 bambini partecipanti che successivamente si sono riversati nei laboratori e spazi gioco allestiti dalle associazioni presenti.

Il tutto ha visto la partecipazione di oltre 500 iscritti. L’iniziativa ha visto anche la presenza del Presidente del CONI Regionale Marche Fabio Luna e del Presidente US Acli Regionale, nonché vice presidente regionale del CONI, Giulio Lucidi.

Il ricavato, anche quest’anno, sarà devoluto interamente in beneficenza alle scuole della primaria che avranno avuto in proporzione più bambini iscritti alla podistica loro dedicata.