Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

marchesds

Venerdì 22 giugno seminario organizzato dalla Scuole Regionale dello Sport alla Sala Conferenze Terzo Censi – Palarossini

Prodotti dopanti sempre più sofisticati e difficilmente rintracciabili, norme internazionali che non vengono recepite dai singoli paesi, commercio on line di sostanze vietate. La lotta al doping è sempre più complessa e necessità di competenze sempre più avanzate. Per fare il punto sulla situazione a poche settimane dall’apertura dei Giochi Olimpici di Londra, la Scuola Regionale dello Sport organizza un seminario mirato sulla legislazione antidoping.

Il corso si terrà venerdì 22 giugno dalle ore 15.30 alla Sala Conferenze Terzo Censi presso il Palarossini di Ancona.

Se infatti nel 2011 sono notevolmente aumentati i controlli, per tutelare la par condicio tra gli atleti e soprattutto per salvaguardare la salute degli stessi, l’attività repressiva contro il doping deve fare i conti con il carattere internazionale del fenomeno: mentre la Wada (World Antidopng Agency) detta le norme a livello mondiale, sono poi i singoli stati a dover ratificare le regole valide per tutti, con esiti differenti da paese a paese; inoltre, di recente, il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna ha dichiarato illegittimo l’art. 45 della Carta Olimpica, che vietava la partecipazione ai Giochi agli atleti squalificati per doping per oltre 6 mesi: una decisione che sembra ostacolare la lotta all’uso di sostanze vietate e che avrà risvolti sugli atleti ancora da comprendere.

Nel seminario verranno analizzati il sistema dei controlli (in gara e fuori competizione) in ambito nazionale ed internazionale, le modalità, le difficoltà applicative, senza trascurare l’analisi delle questioni, delicate, in materia di privacy.

I relatori del seminario saranno: Barbara Agostinis, avvocato, docente di diritto sportivo all’Università di Urbino; Mario Vigna, avvocato e Procuratore dell’Ufficio di Procura antidoping del Coni; l’avvocato Marco Ferrante, già Presidente dell’Advisory Group of Legal Issue del Consiglio d’Europa e della Corte Superiore di Giustizia della federazione Pugilistica, rappresentante per l’Italia alla Convenzione Italiana dell’UNESCO e componente della delegazione Italiana al Consiglio d’Europa; l’avvocato Jacopo Tognon, arbitro TAS e docente di Diritti Umani e sport nel diritto dell’UE all’Università degli Studi di Padova.

Il seminario si rivolge a legali, atleti, dirigenti di società e gestori di impianti; consulenti; tecnici federali; istruttori; allenatori; studenti e laureati in Scienze Motorie, nonché tutti coloro, che per varie finalità, hanno interesse ad approfondire tale argomento. Il seminario è inoltre accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Ancona e darà diritto a 4 crediti formativi per i partecipanti.

Appuntamento dunque venerdì 22 giugno dalle 15.30 alla Sala Conferenze Terzo Censi del Coni Marche presso il Palarossi, strada camerunense, Varano Ancona.

Tutte le info a questo link: http://www.marche.coni.it/scuola-regionale/corsi-a-docenti.html?view=corso&;id_corso=260