Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

CONI e CIP Marche hanno presentato alla BIT oltre 50 grandi eventi sportivi della stagione 2022

 

da sx Andrea Carloni Luca Savoiardi Giorgia Latini Fabio Luna Massimo Bacci"Nelle Marche lo sport è anche turismo", questo il claim scelto dalla Regione Marche, in collaborazione con CONI e CIP Marche, per promuovere un territorio dove la qualità della vita va di pari passo con la pratica sportiva e la crescita del turismo. Dati alla mano, nelle Marche operano 4 mila società sportive iscritte al CONI, con 168 mila atleti tesserati (11% circa della popolazione), 39 mila dirigenti sportivi e quasi 2.600 impianti sportivi.

 

Numeri importanti per l’avvio della stagione sportiva 2022, che contiene oltre 50 appuntamenti nazionali e internazionali. A presentare i più rilevanti dal punto di vista della promozione turistica,  sono stati Fabio Luna, Presidente CONI Marche, e Giorgia Latini, Assessore allo Sport della Regione Marche, accompagnati dal Vicepresidente CONI Marche, Marco Porcarelli, e dal Presidente CIP Marche, Luca Savoiardi, nel corso di una conferenza, intitolata “Sport e turismo, un binomio vincente nelle Marche - I grandi appuntamenti sportivi dell’anno”, che è stata moderata dal giornalista Andrea Carloni, Presidente USSI Marche.

 

Ai volti istituzionali si sono uniti quelli degli atleti e organizzatori. A cominciare dalle tre Farfalle Azzurre, bronzo a Tokyo 2020, Alessia Maurelli, Daniela Mogurean e Laura Paris, tutte in forze al gruppo sportivo dell'Aeronautica Militare, arrivate a Milano per presentare la prestigiosa Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica (Pesaro, 3-5 giugno), insieme all’organizzatrice, Paola Porfiri.Fabio Luna a sx e Marco Porcaroli a ds in mezzo le farfalle azzurre

 

Ospiti d’onore allo stand regionale anche il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi, il Sindaco e l’Assessore allo Sport del Comune di Macerata, Sandro Parcaroli e Riccardo Sacchi, che hanno svelato i dettagli dei prossimi Campionati Italiani Assoluti Paralimpici individuali, a squadre e non vedenti di Scherma, previsti dal 9 al 12 giugno al Palascherma maceratese.

 

Massimo Bacci, Sindaco di Jesi, ha illustrato tutti i programmi e gli eventi collaterali che si terranno in città il 17 maggio prossimo, in occasione dell’arrivo di tappa del Giro d’Italia.

 

La presentazione ha dato spazio anche ai comunicatori del territorio, a cui spetta il racconto degli eventi sportivi. Questo il fil rouge che lega il turismo all’Overtime Festival, evento dedicato al giornalismo sportivo, presentato alla BIT dal suo ideatore, Michele Spagnuolo.

 

 “Le Marche sono, da sempre, terra di sport – il commento di Luna - Non solo perché la regione ha dato e continua a dare i natali a grandi campioni, ma anche per la qualità dei suoi impianti e per la capacità organizzativa delle istituzioni e degli operatori sportivi locali. Credo che, un saggio di tutto questo, lo abbiamo avuto anche in tempi recenti, quando, malgrado l’emergenza covid, lo sport marchigiano non ha mai smesso di funzionare ma, al contrario, ha saputo diffondere ancora una volta messaggi positivi a un pubblico sempre più esteso ed eterogeneo”.

 

“Voglio porre l’accento – conclude il Presidente - sulla vivacità del movimento sportivo di base, il livello più importante per raggiungere risultati eccellenti sui campi di gara e nella dirigenza. Tutti aspetti che hanno reso le Marche, in più di un’occasione, protagoniste della scena sportiva internazionale e location ideale per competizioni di altissimo livello. Di fatto tutti i giorni lavoriamo, da anni, insieme alla Regione Marche per proteggere ma anche per promuovere e far crescere questo straordinario patrimonio che oggi rappresenta, dai alla mano, anche un valore aggiunto per il turismo e lo sviluppo economico del Paese”.

 

Opuscolo

 

Porcaroli e Luna